Disturbo delle capacità motorie (disprassia)

Caratteristiche diagnostiche

La caratteristica fondamentale del Disturbo di Sviluppo della Coordinazione è una marcata compromissione dello sviluppo della coordinazione motoria (Criterio A).

La diagnosi viene fatta solo se questa compromissione interferisce in modo significativo con l’apprendimento scolasticoo con le attività della vita quotidiana (Criterio B).

La diagnosi viene fatta se le difficoltà nella coordinazione non sono dovute ad una condizione medica generale (per es., paralisi cerebrale, emiplegia, o distrofia muscolare) e se non risultano soddisfatti i criteri per un Disturbo Generalizzato dello Sviluppo (Criterio C).

Se è presente Ritardo Mentale, le difficoltà motorie vanno al di là di quelle di solito associate con esso (Criterio D).

Le manifestazioni di questo disturbo variano con l’età e con lo sviluppo. Per esempio, i bambini più piccoli possono presentare goffaggine e ritardo nel raggiungimento delle tappe fondamentali dello sviluppo motorio (per es., camminare, gattonare, stare seduti, allacciarsi le scarpe, abbottonarsi la camicia, e chiudersi la cerniera lampo dei pantaloni). I bambini più grandi possono mostrare difficoltà nelle componenti motorie dell’assemblaggio di puzzles, nel modellismo, nel giocare a palla, nello scrivere in stampatello o nella calligrafia.

Manifestazioni e disturbi associati

I problemi comunemente associati con il Disturbo di Sviluppo della Coordinazione includono il ritardo nel raggiungimento di altre tappe fondamentali non motorie. I disturbi associati possono includere il Disturbo della Fonazione, il Disturbo della Espressione del Linguaggio, ed il Disturbo Misto della Espressione e della Ricezione del Linguaggio.

Decorso

Il riconoscimento del Disturbo di Sviluppo della Coordinazione avviene di solito quando il bambino fa i primi tentativi in attività come correre, usare coltello e forchetta, abbottonarsi i vestiti, o giocare a palla. Il decorso è variabile. In alcuni casi, la mancanza di coordinazione permane nell’adolescenza e nell’età adulta.

Diagnosi differenziale

Il Disturbo di Sviluppo della Coordinazione deve essere distinto da una compromissione motoria dovuta ad una condizione medica generale. Problemi nella coordinazione possono essere associati a specifici disturbi neurologici (per es., paralisi cerebrale, lesioni cerebellari progressive), ma in questi casi vi è un preciso danno neurale e reperti anomali all’esame neurologico. Se è presenteRitardo Mentale, il Disturbo di Sviluppo della Coordinazione può essere diagnosticato solo se le difficoltà motorie vanno al di là di quelle di solito associate con il Ritardo Mentale.

Non viene fatta diagnosi di Disturbo di Sviluppo della Coordinazione se risultano soddisfatti i criteri per il Disturbo Generalizzato dello Sviluppo.

I soggetti con Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività possono cadere, sbattere contro oggetti, o far cadere oggetti, ma ciò è di solito dovuto a distraibilità e impulsività, piuttosto che ad una compromissione motoria. Se sono soddisfatti i criteri per entrambi i disturbi, possono essere diagnosticati entrambi.

Fonte: LRpsicologia

Leave a Reply

Creazione Siti WebSiti Web Roma